Cronaca inedita degli avvenimenti d'Orvieto e d'altre parti d'Italia dall' anno 1333 all' anno 1400. Corredata di note dal march. F.A. Gualterio

Front Cover
1846
1 Review
Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified

From inside the book

What people are saying - Write a review

Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified
User Review - Flag as inappropriate

P. 353

Common terms and phrases

Popular passages

Page 215 - Si qua igitur in futurum ecclesiastica secularisve persona hanc nostrae constitutionis paginam sciens contra eam temere venire temptaverit secundo tertiove commonita si non satisfactione congrua emendaverit potestatis honorisque sui dignitate...
Page 214 - ... et canonice possidet aut in futurum, concessione pontificum, largitione regum vel principum, oblatione fidelium seu aliis justis modis, Deo propitio, poterit adipisci, firma vobis vestrisque successoribus et illibata permaneant.
Page 214 - Preterea quascumque possessiones, quecumque bona idem monasterium in presentiarum iuste et canonice possidet aut in futurum concessione pontificum, largitione regum vel principum, oblatione fidelium, seu aliis iustis modis, prestante Domino, poterit adipisci, firma vobis vestrisque successoribus et illibata permaneant.
Page 215 - Decernimus ergo ut nulli omnino hominum liceat prefatam ecclesiam temere perturbare, aut ejus possessiones auferre , vel ablatas retinere , minuere , aut aliquibus vexationibus fatigare, sed omnia intégra conserventur eorum pro quorum gubernatione et sustentatione concessa sunt , usibus omnimodis profutura , salva sedis apostolice auctoritate et dioccsanoi-um episcoporum canonica justitia.
Page 214 - Pie postulatio voluntatis effectu debet prosequente compleri quatenus et devotionis sinceritas laudabiliter enitescat et utilitas postulata vires indubilanter 178 assumat.
Page 214 - Domino filii, vestris justis postulationibus clementer annuimus et prefatam ecclesiam, in qua divino mancipati estis obsequio, sub beati Petri et nostra...
Page 297 - Nulli ergo omnino hominum liceat hanc paginam nostri decretí, confirmationis , concessionis, indulti, constitutionis et voluntatis infringere, vel ei ausu temerario contraire ; siquis autem hoc attentare praesumpserit , indignationem Omnipotentis Dei, ac beatorum Petri et Pauli Apostolorum ejus se noverit incursurum.
Page 85 - Conservatore della pace , e che elli avesse tale arbitrio per cinque anni, e che potesse fare e disfare quanto volesse, e quanto il presente Consiglio. E così si fermò la pace in questo dì coi figlioli di messer Ormanno e di messer Berardo (e questo fu l' arbitrio, che diedero a messer Ormanno) e di messer Berardo della Cervara.
Page 139 - Boneonte, e menossene in palazzo Boneonte, ei figlioli di Pepo, e il rumore poi si rimase, e la gente se n'andaro a disarmare. Venerdì a dì quindici di febraro vennero in Orvieto i Reali, ciò furo quelli Reali, i quali il re di Ungheria menò prigioni di Puglia, menolli in Ungheria; e ora il re di Ungheria gli aveva lasciati, e se ne ritornavano in Puglia a casa loro, ed erano tre Caporali con messer Aluigi che era fratello carnale del duca di Durazzo, al quale il re di Ungheria fece tagliare...
Page 122 - ... fuora a racconciarli , sicché le genti minute conveniva che macinassero alle macinello a mano in Orvieto , benché non comparisse ; se non che una parte degli Orvietani si erano forniti di macinato in prima, che fu sufficiente di poterlo fare. La carne del porco era molto cara, che valeva la libra tre soldi, quella del castrato tre soldi, e quella della pecora due soldi e mezzo ; e questa carne era molto cattiva , e fu talora , che non se ne trovava. L...

Bibliographic information